Il Cespec vi invita agli incontri del progetto “Eufemia. ‘Philosophy for Community’ e dialogo tra diversità”

LOCANDINA complessiva Eufemia - 2017

Venerdì 7 aprile 2017 alle ore 18,00 presso la saletta della Soms (via Roma 74, primo piano) si terrà un incontro dal titolo “Un trascurabile dettaglio: che cosa significa sentirsi diversi?”. La modalità di discussione adottata sarà la “Philosophy for Community” ispirata ai pensatori statunitensi Matthew Lipman e Ann Sharp. L’evento rientra nel progetto “Eufemia. ‘Philosophy for Community’ e dialogo tra diversità” curato dal CeSPeC di Cuneo in collaborazione con il progetto di ricerca “Filosofia e pratiche di comunità” dell’Università di Torino (sede di Savigliano), la Soms e la Pastorale Giovanile di Fossano, e realizzato grazie a un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano. L’introduzione e la facilitazione della discussione sono a cura di Roberto Franzini Tibaldeo. Ingresso libero.

LOCANDINA 7 aprile 2017
Il tema proposto

A chi non è mai capitato, almeno una volta nella vita, di sentirsi diverso o diversa dagli altri, magari perfino inadeguato o inadeguata rispetto alle loro aspettative? A chi non è mai capitato di vivere sulla propria pelle il peso della solitudine legata a questa diversità? In alcuni casi si tratta di esperienze passeggere che non segnano più di tanto l’esistenza nel suo complesso. In altri si tratta di vicende che possono portare a solitudine e sofferenza profonde. Eppure la capacità di sostare dinanzi alla diversità propria e altrui e di lasciarsi interrogare da essa può anche essere una risorsa. Può aiutare ad ascoltare di più se stessi e il prossimo, arricchendo così il proprio bagaglio di esperienze e la propria consapevolezza della complessità e varietà delle possibili esperienze umane. Infine, può consentirci di aiutare un’altra persona, specie quando riconosciamo in lei ciò che abbiamo vissuto sulla nostra pelle. Non è possibile districarsi con facilità da simili questioni, né è possibile sperare di risolverle una volta per tutte. Pertanto, quel che la serata propone è di provare a indagarle criticamente, in compagnia di altri e mettendosi eventualmente in gioco rispetto ai propri pensieri e alle emozioni provate.

La metodologia di discussione adottata

Nell’ambito delle cosiddette “pratiche filosofiche” (filosofia per e con i bambini, counseling filosofico, filosofare in azienda, dialogo socratico, ecc.) la “Philosophy for Community” si distingue per il proprio carattere dialogico-comunitario e per il fatto che viene anche praticata con gruppi di adulti. Possibili ambiti di pratica sono pertanto quei contesti in cui alcune persone si trovano, un po’ per interesse e un po’ per curiosità, a discutere di qualcosa. Il con-filosofare comunitario è un’esperienza di ricerca filosofica su tematiche che vengono scelte e discusse insieme. Si tratta di un’esperienza motivante e creativa: i partecipanti hanno infatti la possibilità di prendere attivamente parte a un’impresa costruzione e ricostruzione di conoscenze, significati, narrazioni, che può anche finire per cambiare il modo con cui ciascuno pensa, vive la propria vita, si rapporta con gli altri, ecc. Attualmente la “Philosophy for Community” – nelle sue molteplici declinazioni – trova impiego in ambiti di convivenza extrascolastici, quali carceri, comunità di recupero delle dipendenze, università delle tre età, associazioni culturali e di promozione sociale.
Dal 2005 il CeSPeC di Cuneo propone in Provincia di Cuneo attività di formazione e ricerca inerenti ad alcune pratiche filosofiche, tra cui la “Philosophy for Children/Community” di M. Lipman e A. Sharp. Quest’ultima è stata proposta in diverse realtà del territorio provinciale, consentendo di mettere a fuoco temi, tra cui la formazione della cittadinanza, la comprensione del mondo globalizzato, la partecipazione politica e l’interculturalità.

Gli appuntamenti successivi

Venerdì 28 aprile 2017 – ore 18 – Salone della SOMS (Via Roma 74), Fossano
Bella ciao! Una canzone transfronteliera
Presentazione del volume di Carlo Pestelli, “Bella ciao. La canzone della libertà”, add editore, Torino, 2016. Interviene l’autore, introdotto da Sergio Carletto.

Venerdì 26 maggio 2017 – ore 18 – Saletta della SOMS (Via Roma 74, primo piano), Fossano
“Io è un altro”
Una passeggiata letteraria nel mondo dell’alterità. Seguirà una sessione di “Philosophy for Community” facilitata da Cristina Rebuffo.

Venerdì 9 giugno 2017 – ore 18 – Saletta della SOMS (Via Roma 74, primo piano), Fossano
Philosophy for Children in gioco
Presentazione del volume Silvia Bevilacqua e Pierpaolo Casarin (a cura di), “Philosophy for children in gioco. I bambini e le bambine (ci) pensano”, Mimesis, Milano-Udine, 2016. Intervengono la curatrice e il curatore del volume.